Azzone (Confintesa Taranto): L’ILVA di Taranto alla mercé degli interessi economici di gruppi industriali

“Perché il Sindaco e l’Assessore hanno dato forfait alla riunione convocata dal Presidente della Commissione Comunale Ambiente visto il forte impatto ambientale che ha L’ILVA nel nostro territorio? Non trattare l’argomento in sede di riunione, non dare voce al popolo tarantino, significa sottovalutare le reali conseguenze che l’inquinamento ha nella vita quotidiana e sul territorio pugliese, alla mercè dei grandi industriali che suggeriscono soluzioni fittizie solo per guadagnare tempo e organizzare lo spezzatino dell’azienda”. Dichiara il Segretario Generale di Confintesa Taranto Donatella Azzone riguardo la disastrosa situazione dell’Ilva di Taranto.

La riunione del 5 settembre – continua il Segretario- era l’ultima occasione per inviare eventuali osservazioni al Ministero dell’Ambiente e il suo fallimento è il sintomo di come questa terra, i suoi cittadini e la loro salute siano “sacrificabili” agli interessi economici e di un  neo Sindaco che ha consentito al governo nazionale di prorogare fino al 2023 i termini di attuazione dell’AIA Ancelor Mittal,  a favore del gruppo ARCELOR MITTAL.Confintesa Taranto non   cesserà la sua lotta accanto ai cittadini tarantini e assicura che combatterà per una risoluzione equa che ridia valore alla vita di queste persone.” Conclude il Segretario Generale, Azzone.

Recommended For You

About the Author: Martina Boccalini

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: