Confintesa L.C: Adele Sammarro denuncia i pessimi risultati del 2017 per la mobilità degli insegnanti della scuola primaria

“Sconcertanti i risultati emersi dalle operazioni di mobilità della scuola primaria, resi noti ultimamente, una mobilità,  quella del 2017 che non  ha prodotto i risultati sperati per migliaia di insegnanti.”

 Dichiara con forza  il Segretario Generale Confintesa Lavoratori della Conoscenza, Adele Sammarro, circa il netto divario riscontrato in un solo anno in cui alla “mobilità straordinaria”(prevista dalla legge 107), annunciava l’occupazione del 100% dei posti disponibili; ad oggi  la ripartizione è stata differente: il 30% è stato destinato alla mobilità territoriale e solo 10% a quella professionale.
Ad essere penalizzati, ancora una volta gli insegnanti del Sud
.
“Non dobbiamo dimenticare che la maggior parte del corpo insegnante è composto da donne e mamme. Questi risultati avranno forti ripercussioni sulle famiglie e a risentirne maggiormente saranno i figli. E’ inaccettabile che un sistema del genere che nel lungo termine produrrà lo spopolamento del Sud, mettendo a rischio anche l’unione familiare. E’ opportuno che si affronti il problema in maniera seria e definitivacontinua il Segretario. Una lotta, quella intrapresa dalla Sammarro, per garantire a tutti gli insegnati la possibilità di rientrare nelle proprie regioni e di consentire una deroga al vincolo triennale; perché prima di essere maestre che hanno cura dell’istruzione dei nostri figli sono prima di tutto donne e mamme che hanno bisogno di vivere il focolare familiare senza dover rinunciare alla propria professionalità.

Recommended For You

About the Author: Martina Boccalini

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: