Ratti (Confintesa FP): Per il rinnovo dei Contratti siamo ancora a metà strada.

“Sono stati stanziati la metà dei soldi che servirebbero per il rinnovo del contratto del Pubblico Impiego. Con il decreto del 30 marzo, a firma di Madia e Padoan, è stata assegnata la metà dei fondi necessari per assicurare l’aumento concordato di 85 euro (lordi, medi ed a regime).

Ancora una volta, purtroppo, una notizia che non fa notizia” così dichiara Claudia Ratti, Segretario Generale di Confintesa FP.

“Ancora non ci sono i soldi per procedere al rinnovo dei contratti nonostante il blocco, senza precedenti, di quasi otto anni durante i quali è precipitato il potere di acquisto degli stipendi, senza dimenticare che la Consulta a luglio 2015 ha ritenuto illegittimo il protrarsi del blocco degli aumenti stipendiali, imponendo il riavvio della contrattazione”, continua Ratti.

“Sta di fatto che di serio ancora non c’è nulla: manca l’Atto di indirizzo e le altre risorse per il rinnovo del contratto, mentre i lavoratori pubblici continuano, senza incentivi, senza premi e con un contratto bloccato da 7 anni, a far funzionare ancora gli uffici” conclude il Segretario Generale, Claudia Ratti.

Ufficio Stampa

Recommended For You

About the Author: Segreteria

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: