A Tokyo siamo sul podio e a Roma siamo sottoterra

“Se la politica italiana potesse muoversi come la squadra azzurra alle Olimpiadi di Tokyo sta facendo, sicuramente gli italiani starebbero meglio e sarebbero orgogliosi di avere una classe politica al pari dell’orgoglio che abbiamo nei confronti dei nostri atleti olimpici”. Lo dichiara Francesco Prudenzano, Segretario Generale di Confintesa. “Non vogliamo sminuire –continua Prudenzano – il significato dei successi che stiamo ottenendo in questi giorni a Tokyo ed in particolare gli ultimi due ori olimpici di Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi nei cento metri e nel salto in alto ma, plaudendo ai nostri atleti che portano in alto il nostro tricolore, ci piacerebbe anche che a Montecitorio e a Palazzo Madama ci fossero politici che trovassero il coraggio e la forza di superare divisioni e, come in una corsa ad ostacoli superare gli stessi per portare a casa risultati concreti per il bene degli italiani. Purtroppo, come possiamo vedere quotidianamente, prima con gli avvisi comuni sui licenziamenti poi con la polemica dei green pass o per altri mille temi rimasti insoluti, i nostri politici rimangono sempre al palo e non riescono a far ripartire l’economia assicurando un minimo di tranquillità ai cittadini italiani, siano essi lavoratori dipendenti, imprenditori, liberi professionisti o commercianti.

Buona parte dell’impossibilità di prendere decisioni cogenti per l’economia viene da Bruxelles e forse, chi siede nei palazzi della politica dovrebbe allenarsi a fare avanti e indietro, non dico di corsa ma velocemente, con la sede della Commissione Europea per far sentire la voce del popolo. L’Europa è un processo irreversibile ma non modificabile e quindi Governo e Parlamento prendano atto che le scelte giuste, come i provvedimenti sulle delocalizzazioni che andavano presi molto tempo fa, non bastano se non si affronta il problema vero del divario esistente tra Paesi della UE sui costi del lavoro. I partiti – conclude Prudenzano – si allenino, come i nostri atleti, per i prossimi anni per affrontare una gara tutta in salita ma che si può vincere solo mettendo da parte le divisioni ideologiche per far posto al bene di tutti i cittadini italiani. Da Tokyo abbiamo tutti da imparare dal comportamento dei nostri atleti.

 

Potete seguirci anche sui nostri canali social:

Instagram: https://www.instagram.com/confintesa_nazionale/ –  Facebook: https://www.facebook.com/confintesaitalia   – Twitter: https://twitter.com/ConfintesaTweet– Youtube: https://www.youtube.com/c/ConfintesaSocial

 

Recommended For You

About the Author: Lorenzo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.