Al Ministero dell’Interno ci sono lavoratori di serie A e di serie B

Il Piano Strategico Nazionale – Vaccinazione anti SARS – COV 2/Covid 19 del 12/12/2020, prevede, nella prima fase vaccinale, che, al Ministero dell’Interno, venga vaccinato solo il personale della Polizia di Stato escludendo tutti il personale civile che lavora a stretto contatto con quello in divisa.

Confintesa, in una lettera indirizzata al Ministro Lamorgese e ad altre strutture pubbliche, denuncia questa discriminazione nei confronti del personale civile chiedendo alla Ministra Lamorgese e alla Ministra della Funzione Pubblica “che senso ha una tutela epidemiologica con una persona vaccinata e l’altra no in uno stesso ufficio, oppure allo stesso sportello nel gestire un’utenza a rischio”?

Confintesa considera insufficiente e generica la risposta del Ministero dell’Interno pervenuta lo scorso 13 gennaio che non individua come “prioritaria” la categoria del personale civile ritenendo i lavoratori, non in divisa, come lavoratori di serie B.

Per questi motivi Confintesa dichiara lo stato di agitazione dei dipendenti del Ministero dell’Interno riservandosi la proclamazione dello sciopero che riguarderà anche ogni prestazione straordinaria aggiuntiva.

Confintesa conclude affermando che “si fa l’eroe per scelta non per obbligo ed è profondamente ingiusto, nel contesto del Ministero dell’Interno, continuare a considerare il personale civile come lavoratori di serie B”.

Potete seguirci anche sui nostri canali social:
Instagram: https://www.instagram.com/confintesa_nazionale/ –  Facebook: https://www.facebook.com/confintesaitalia   – Twitter: https://twitter.com/ConfintesaTweet– Youtube: https://www.youtube.com/c/ConfintesaSocial

Recommended For You

About the Author: Lorenzo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.