Il Governo sbaglia a tenere aperti gli uffici pubblici

“E’ semplicemente inaccettabile che anche l’ultimo DPCM emanato dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, non preveda la chiusura totale degli uffici pubblici e la chiusura totale delle scuole” Lo afferma Francesco Prudenzano Segretario Generale di Confintesa. “Si chiudono locali pubblici, negozi e parrucchieri ma si lasciano aperti al pubblico gli uffici pubblici con il rischio di vanificare tutte le misure precauzionali fin qui adottate. Confintesa – continua Prudenzano – invita tutte le forze sindacali, ed in special modo quelle del Pubblico Impiego, a fare pressioni verso il governo affinché sospenda l’operatività dei pubblici uffici a tutela della salute non solo dei dipendenti ma anche di tutta la cittadinanza. Il momento è grave e ne siamo pienamente consapevoli ma c’è bisogno, per arginare il contagio, di prendere tutte le misure, anche le più drastiche, per tutelare la salute di tutti gli italiani. Non si può pubblicare un DPCM al giorno per rimediare a quello che non si è fatto il giorno prima.

Il Governo – conclude Prudenzano – faccia in modo che tutta la popolazione, con l’esclusione degli operatori dei servizi ospedalieri e di approvvigionamento alimentare possano rimanere a casa come chiede lo stesso Presidente Conte. La prudenza deve essere affiancata alla coerenza altrimenti sarà tutto inutile”.      

Recommended For You

About the Author: Lorenzo Perrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.