La bilateralità è il primo passo per una reale partecipazione dei lavoratori agli utili dell’impresa.

Confintesa crede fortemente negli Enti Bilaterali, quali strumenti paritetici, perché accomunano in un unico ruolo, la promozione delle iniziative nel comune interesse  dei contraenti, con l’obiettivo finale di offrire alle imprese e ai lavoratori l’opportunità di usufruire dei servizi, finanziamenti e strumenti a sostegno dello sviluppo professionale, imprenditoriale e umano (penso ad esempio: alla formazione professionale, ad erogazioni a sostegno del reddito, al credito agevolato, agli assegni di natalità, alle borse di studio e di lavoro, ecc.). In sintesi, Confintesa è convinta che la bilateralità sia la migliore risposta alla sfida competitiva della gestione del personale” Lo ha dichiarato il Segretario Generale di Confintesa Campania intervenendo ad un convegno sulla bilateralità promosso da Ebinforma.

Rilanciare il Welfare aziendale – continua Santabarbara– come strumento in grado di soddisfare i bisogni e le esigenze dei lavoratori con immediate ricadute sul loro benessere, condizioni queste, che inevitabilmente vanno ad incidere anche sulla redditività e produttività aziendale. Lo sviluppo della bilateralità diventa, inoltre, un incentivo per il lavoratore a fare di più e a farlo meglio con notevole vantaggio per la produttività dell’impresa. Ultimo aspetto, ma non meno importante, – conclude Santabarbara– sta nel fatto che la pratica della bilateralità è il primo ed importante passo per il raggiungimento di quella partecipazione dei lavoratori agli utili dell’impresa così come previsto dall’articolo 46 della Costituzione Italiana”.

Recommended For You

About the Author: Giorgia Delpin

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: