Plauso alle dichiarazioni del Ministro Giulia Grillo, no a dipendenti di serie A e di serie B nella sanità italiana.

Sono della scorsa settimana le dichiarazioni del Ministro della Salute Dott.ssa Giulia Grillo, in cui la titolare del dicastero di Via Lungotevere Ripa 1, Roma, ha espresso la propria solidarietà ai lavoratori della sanità privata, che da dodici lunghi anni attendono il rinnovo del proprio CCNL di rifermento, un danno sia dal punto di vista economico che normativo. Il Ministro ha assicurato il proprio impegno a che gli attori volti alla risoluzione dell’annosa questione siano al più presto  sollecitati al fine di ridurre al massimo i tempi per le trattative del rinnovo contrattuale.

Non posso che lodare le ultime dichiarazioni del Ministro della Salute Giulia Grillo in merito al mancato rinnovo dei CCNL nel comparto della sanità privata e del personale medico, da più di un lustro questi contratti sono bloccati, sia dal punto di vista retributivo che dal punto di vista normativo; è ovvio che questo stallo non faccia altro che dividere in dipendenti di seria A e serie B i lavoratori del comparto sanità a seconda che essi siano del settore pubblico o privato”, cosi dichiara il Dr. Domenico Amato, Segretario Nazionale di Confintesa Sanità.

Recommended For You

About the Author: Manuela Teti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: