La gestione dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro nel settore privato ha molteplici sfaccettature che influenzano la rappresentatività sindacale e la qualità della contrattazione. La discrepanza tra i CCNL registrati e quelli effettivamente applicati, così come le pratiche dell’INPS di sostituire alcuni contratti con altri, solleva dubbi sull’equità del sistema.
Queste dinamiche possono limitare la libertà di scelta dei lavoratori e alterare la percezione della rappresentatività sindacale, con implicazioni significative per la trasparenza e l’efficacia della contrattazione collettiva.”

Questa la riflessione del Segretario Generale di Confintesa, Francesco Prudenzano, all’indomani del I maggio, Festa dei Lavoratori. 

Proponiamo di seguito uno stralcio dell’intervista:

Visualizzazioni: 111

Articoli simili