Giorgia Venerandi, rappresentante di Confintesa nell’Osservatorio Inclusione e Accessibilità del CNEL, si dichiara d’accordo con la richiesta fatta dal Presidente dell’Osservatorio Vincenzo Falabella di defiscalizzare il costo del lavoro domestico per aiutare le persone con disabilità e le loro famiglie ed evitare l’ aumento di lavoro irregolare.

Anche la rappresentante di Confintesa chiede al Governo che nella defiscalizzazione prevista venga inserito, con le dovute limitazioni legate ai redditi delle famiglie, anche il lavoro domestico per non penalizzare le famiglie soprattutto quelle con persone con disabilità e non autosufficienti costretti ad assumere persone a tempo pieno come assistenti familiari.

Visualizzazioni: 73

Articoli simili