Il lavoro e l’uomo tornino al centro dell’economia

“In Italia viviamo da settanta anni con una Costituzione che non viene applicata” Lo ha detto Francesco Prudenzano Segretario Generale di Confintesa portando il saluto della Confederazione ai lavoratori presenti alla manifestazione organizzata da CONFSAL davanti a Montecitorio. “Abbiamo l’articolo 36 e l’articolo 46 che rimangono inattuati, si discute sull’articolo 39 pensando che si possa garantire solo ad alcune sigle la rappresentatività sindacale. La presenza di Confintesa alla manifestazione della CONFSAL – continua Prudenzano – è il risultato di un percorso che, nell’autonomia di ognuna delle due sigle, rappresenta un primo passo per una battaglia comune che vogliamo portare avanti anche in Europa con la nostra adesione al CESI. Rimettere al centro dell’economia il lavoro e gli uomini e le donne che lavorano è una battaglia di civiltà e deve essere la risposta alle manovre tendenti a ridurre lo spazio delle libertà individuali e collettive in ambito lavorativo. Confintesa – ha concluso Prudenzano – vuole essere vicina ai lavoratori della CONFSAL in questa manifestazione per sostenere una battaglia di civiltà e di progresso in un momento in cui sono minate le fondamenta di uno stato sociale che vede, pezzo dopo pezzo, smantellare tutte le conquiste contrattuali e legislative degli scorsi decenni”   

Recommended For You

About the Author: Manuela Teti

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.